La Galleria Regionale di Sicilia di Palazzo Abatellis aderisce alla tredicesima edizione di “M’illumino di meno”

La Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis aderisce alla tredicesima edizione di “M’illumino di meno” promossa da Caterpillar - Rai Radio2. Venerdì 24 febbraio dalle ore 10 alle 12 l'illuminazione delle sale espositive sarà spenta. L'adesione alla giornata del risparmio energetico offrirà l'opportunità di apprezzare pienamente l'allestimento museografico di Carlo Scarpa e il suo uso magistrale della luce naturale, ritrovando le modalità di visione degli spazi espositivi come all'indomani dell'inaugurazione del museo.

Dopo i saluti del Presidente della scuola Politecnica dell'Università degli Studi di Palermo, Maurizio Carta, l'Arch. Santo Giunta, del Dipartimento d'Architettura, condurrà una visita guidata per ripercorrere lo storico allestimento. L'ingresso e la partecipazione alla visita guidata durante lo spegnimento delle luci saranno gratuiti.

Ai visitatori che raggiungeranno la Galleria in bicicletta sarà consentito il parcheggio nel secondo cortile, con accesso da Vicolo della Salvezza.

Dal comunicato: «Tra le note caratterizzanti la museografia italiana del dopoguerra c'è indubbiamente l'uso magistrale della luce naturale che, a seconda del variare del giorno e delle condizioni atmosferiche, crea effetti mutevoli sulle superfici, instaurando un dialogo con gli oggetti esposti e offrendo nuove visioni e percezioni. La Galleria di Palazzo Abatellis è nota in tutto il mondo per il magnifico allestimento di Carlo Scarpa, la cui straordinaria sensibilità luministica si espresse pienamente nella disposizione delle opere rispetto alle fonti di luce diurna. Lo stesso Scarpa aveva progettato un impianto di illuminazione artificiale che prevedeva l'uso di lampade artigianali in vetro soffiato prodotte dalle Vetrerie Venini di Venezia, ma esso non fu mai realizzato e all'apertura della Galleria, nel 1954, solo la luce naturale metteva in risalto da coprotagonista i capolavori che vi si custodivano, indirizzando l'occhio e il percorso dell'osservatore».

p h logo 355

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.