“Artisti per Gaza” ad Acquedolci

 

Settantatre artisti, di 10 nazionalità diverse, hanno donate loro opere per una grande collettiva di beneficenza a favore dei bambini di Gaza.

“Artisti per Gaza” è un'iniziativa intrapresa dall'ACM di Acquedolci in collaborazione con l'Associazione delle donne palestinesi “Al-Najdah” con sede a Beirut.

Domenica 7 Agosto si è svolta presso la Casa delle Culture e le strade adiacenti, la cerimonia di inaugurazione della mostra, con una straordinaria partecipazione di pubblico e di artisti.

Il presidente dell'Associazione Mediterraneo, Farid Adly, ha avviato i lavori ringraziando il pubblico, gli artisti e gli ospiti e subito ha passato il microfono al gruppo teatrale ACM. La cantante Viviana Princiotta ha presentato alcune canzoni sul tema dell'infanzia, della solidarietà e contro la guerra. L'attore Amerigo Kashbur ha interpretato una poesia del grande poeta palestinese, Mahmoud Darwish, “Carta d'Identità”, nella versione italiana curata da Farid Adly e riveduta dal poeta Franco Fortini. Infine l'attrice Benedetta Ziino ha interpretato “Amna”, poesia di Giulio Stocchi, musicata da Gaetano Liguori e cantata da Demetrio Stratos. Il tutto, curato dalla professoressa Mariangela Gallo, regista del Gruppo.

«Il “progetto Artisti per Gaza” – ha esordito il presidente Adly – è la terza tappa nel nostro impegno di solidarietà internazionale a favore degli ultimi. E' uno sforzo organizzativo e culturale che ha impegnato molti volontari e poggia sul forte senso di responsabilità dei molti artisti generosi che hanno donato le loro opere. Artisti provenienti dai Nebrodi, dal resto della Sicilia e dell'Italia, ma anche dall'Europa e dai paesi del Mediterraneo».

L'obiettivo dell'iniziativa è quello di sostenere la campagna di adozioni a distanza attuata da Al-Najdah e nello stesso tempo sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema palestinese, per alleviare le sofferenze di una popolazione messa da lungo tempo sotto embargo e spesso sottoposta a bombardamenti e guerre.

La mostra è stata curata da Farid Adly. Hanno collaborato fattivamente all'allestimento gli architetti Franco Brancatelli e Mario Falci.

Il manifesto della campagna è stato ideato e realizzato dall'illustratrice internazionale Giulia Orecchia (premio Andersen 1997).

La mostra presso la Casa delle Culture rimarrà aperta tutti i giorni dalle 16.00 alle 20.00, fino al 31 Agosto 2016.

 

artisti per gaza 2new

 

Dario Fo: “Per ricordare la strage di Gaza”, 2009

In alto, Giulia Orecchia: “Manifesto della campagna di adozioni a distanza”, 1997

p h logo 355

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.