“Le Passioni dell’Anima” di Roberto Scarcella Perino. Prima statunitense con coproduzione Casa Italiana Zerilli-Marimò New York University - Filarmonica Laudamo Messina

A New York, prestigiosa co-produzione della Filarmonica Laudamo, con la Casa Zerilli Marimò della New York University dove venerdì 12 maggio 2017, alle 19, ora italiana, si terrà, la prima statunitense dell'opera del compositore messinese Roberto Scarcella Perino "Le Passioni dell'Anima".

Si tratta di una collaborazione molto importante che vede interagire concretamente lo storico sodalizio messinese con una delle istituzioni più importanti degli Stati Uniti, il cui auditorium è posto nel cuore del Greenwich Village di New York.

«Le Passioni dell'Anima» è un’opera per coro di voci bianche e pianoforte, il cui libretto è stato scritto da Federica Anichini. Protagonisti il New York City Children’s Chorus, con al pianoforte Andrew Henderson, e la conduzione Mary Huff.

roberto scarcella 2

Roberto Scarcella Perino si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio Corelli di Messina con Sonja Pahor ed in Composizione al Conservatorio Martini di Bologna. Ha insegnato Analisi Musicale presso la Fondazione Arturo Toscanini di Parma, prima di trasferirsi definitivamente a New York, dove peraltro ha studiato direzione d’orchestra con Vincent La Selva alla Juilliard School of Music.

Ha scritto musica per teatro, coro, orchestra, musica da camera, due concerti per pianoforte e orchestra, musica da film. È l’autore di quattro opere: A caval donato libretto di Flora Gagliardi Verdi, Merli e Cucù, libretto di Gustavo Marchesi; Blackout, libretto di Roberta Faroldi e Furiosus, libretto di Flora Gagliardi commissionato dall’International Opera Theater di Philadelphia per il V Centenario dell’Orlando Furioso di Ludovico Ariosto, che avrà la sua prima assoluta il 25 agosto del 2017. A Firenze sarà eseguita, in giugno, la prima de La Scolta, un madrigale rappresentativo per mezzosoprano e coro di voci femminili (testo di Gian Maria Annovi).

È Senior Lecturer e docente di Italian Opera presso la New York University e Scholar in Residence all’American Institute for Verdi Studies.

(Dal Comunicato)

p h logo 355

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.