Domenica 16 dicembre a Sant’Ernesto una fiera di prodotti per aiutare i bambini della colonia estiva della parrocchia San Paolo a Borgonuovo

 

fiera sant ernesto colonia estiva 2

Domenica 16 dicembre la comunità parrocchiale di Sant’Ernesto ospiterà alcuni volontari dell’Associazione “Giovani 2017 3P Onlus” e della comunità parrocchiale di San Paolo Apostolo, del quartiere Borgonuovo, per una fiera di beneficienza volta a raccogliere fondi per rendere possibile la partecipazione dei bambini più bisognosi del quartiere di Borgonuovo alla tradizionale colonia estiva che si svolge nei pressi di Partinico.

Nella parrocchia di San Paolo già da settimane un nutrito stuolo di signore si riunisce per preparare oggetti e manufatti da mettere in vendita domenica prossima. “Porteremo anche dolci e torte, oltre alla macchinetta per il caffè – ci tengono a precisare – perché sia pure un momento di convivenza e di attesa gioiosa del Natale”. Sui tavoli fanno già bella mostra i più tradizionali oggetti natalizi, “ma non sono solamente questi – aggiungono – perché molti sono ancora nelle nostre abitazioni, soprattutto quelli che richiedono l’utilizzo della macchina da cucire, che certo non possiamo portare in parrocchia”.

L’iniziativa della colonia estiva della durata di tre settimane va avanti da alcuni anni e il parroco don Antonio Garau vi si dedica praticamente per tutti i mesi dell’anno.

“Attraverso la società Terna – ci dice – abbiamo avuto in comodato d’uso dei locali vicino al mare, ben attrezzati, compresivi di una piscina e di campi di calcio, dove possiamo far trascorrere ad una trentina di bambini del quartiere alcune settimane di vacanza, con l’assistenza di un buon numero di volontari della stessa parrocchia”.

Dice la Signora Gemma Ocello, Presidente dell’Associazione “La macchina organizzativa, infatti, è alquanto complessa. Ogni giorno un pullman parte alle 8 e trasporta bambini e accompagnatori a destinazione per riportarli a casa la sera, senza dimenticare le risorse alimentari necessarie per tutti.”

“L’associazione – aggiunge don Antonio – si occupa di tutta l’aspetto organizzativo e economico, ma l’uso gratuito dei locali non è sufficiente, perché ai bambini va assicurata l’alimentazione per tutto il giorno, le attrezzature per il gioco e per la piscina e quella per giocare quotidianamente. Certo le famiglie che abitano a Borgonuovo non possono permettersi queste spese ed è per questo che abbiamo chiesto aiuto”.

Don Carmelo Vicari, parroco di Sant’Ernesto e vicario della zona su cui insiste Borgonuovo, ha accolto l’appello e così ne spiega le ragioni. “La parrocchia di Sant’Ernesto non vive certo le difficoltà economiche di quella di San Paolo; quindi è bene dare una mano. Ma ho accolto questo invito anche per un altro motivo: per educare i parrocchiani di Sant’Ernesto che la Chiesa è una e che i bisogni di uno sono i bisogni di tutti. Occorre superare tutti gli steccati anche quelli fisici, culturali e civili come quelli prodotti dalla circonvallazione che divide la nostra città in due parti distinti e distanti. Anche tra le parrocchie c’è la tentazione a far da sé e da soli. Partire dai bisogni, soprattutto quelli dei bambini, e aiutarci reciprocamente è il modo più concreto per capire il significato della venuta tra qualche giorno di Gesù Bambino tra noi”.

p h logo 355

presentazione-grf-2019_banner

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per offrire servizi in linea con le tue preferenze. Se non accetti le funzionalità del sito risulteranno limitate. Se vuoi saperne di più sui cookie leggi la nostra Cookie Policy.